Le piante officinali o aromatiche ci regalano un vero tesoro offrendoci, attraverso l’estrazione di alcune sostanze contenute al loro interno, gli oli essenziali.

OLI ESSENZIALI: COSA SONO

Conosciuti anche come oli eterici, sono dei liquidi oleosi con un profumo inteso, il cui uso può portare numerosi effetti benefici se assunti nella giusta dose e forma.

COME SI OTTENGONO
Gli oli essenziali possono essere ottenuti dai semi, dalle radici, dai pericarpi, dalle foglie, dai fiori, dai petali, dalla corteccia, e dal legno delle piante.
Mentre la profumazione è costante, il quantitativo di olio che si può estrarre da ogni pianta varia in funzione del clima a cui è stata esposta e dal terreno di origine. Alcune famiglie di vegetali hanno una produzione di olio particolarmente abbondante!

NON COSI’ ANTICHI COME SI POSSA CREDERE
Al contrario di quanto si può normalmente pensare, l’utilizzo degli oli eterici non risale alla notte dei tempi: in antichità, infatti, i rimedi a base di erbe mediche prevedevano l’utilizzo dell’intera pianta o delle sue foglie, mentre non si estraevano gli oli essenziali. L’estrazione in corrente di vapore, alla base dell’estrazione degli oli essenziali moderni, è un sistema utilizzato già dall’antichità nei paesi arabi, ma veniva utilizzata limitatamente all’ottenimento di acque aromatiche.
In seguito, il progresso scientifico e tecnologico ha reso possibile isolare gli oli essenziali dando vita così allo sfruttamento delle proprietà benefiche di questi tesori naturali.

DOVE SI TROVANO GLI OLI ESSENZIALI?
Molto dipende dalla pianta, perchè ogni specie vegetale può contenerli in diverse parti, come nelle sommità fiorite – questo è il caso della lavanda, del rosmarino e del timo. In altre specie, gli olii sono estratti dai fiori (camomilla, arancio, gelsomino), dalle foglie (basilico, eucalipto), dai frutti (finocchio, pepe, ginepro, vaniglia) o dalla scorza degli stessi, come nel caso dell’arancio, del bergamotto e del limone. Infine, alcune piante come l’iris e lo zenzero, producono gli oli nelle radici e rizomi.

TECNICHE PER L’ESTRAZIONE
Per ottenere un reale olio essenziale le metodologie per l’estrazione sono 3.
1) La distillazione in corrente di vapore, utilizzata con le piante meno sensibili al calore. I vegetali sono utilizzati freschi per non alterare gli oli a causa dei processi necessari per la conservazione.
2) la spremitura a freddo che prevede appunto la spremitura delle bucce o dell’epicarpo dei frutti, a cui si ricorre per le piante sensibili al calore.
3) La distillazione a secco (o distruttiva), che però non viene riconosciuta da tutte le autorità.
Nei Colli Euganei sono diversi i corsi che si possono frequentare per imparare l’arte dell’estrazione degli oli essenziali e il loro utilizzo!

L’USO DEGLI OLI ESSENZIALI
Al giorno d’oggi gli oli essenziali sono utilizzati principalmente nel campo dell’aromaterapia, ovvero il ramo della fitoterapia che intende curare determinate problematiche attraverso l’inalazione di specifici odori. In alcuni paesi, tra i quali quelli anglofoni, l’espressione è usata in senso più estensivo e si ricomprendono nell’aromaterapia tutte le applicazioni degli oli: oltre a quella inalatoria, anche quella topica (massaggi, impacchi, applicazioni pure) e orale.

Ne esistono per ogni tipologia di problema, da quelli anticellulite a quelli antisettici come l’olio di limone, da utilizzare in caso di tosse e mal di gola.
Sono inoltre uno strumento naturale per profumare gli ambienti domestici, ma anche utilissimi per la preparazione di prodotti per la cosmesi fai da te e rimedi naturali. Curano la pelle, ad esempio dall’acne, o aiutano specifiche parti del corpo, tra tutti ricordiamo gli oli utilizzati per la cura dei capelli o dell’addome.

OLI ESSENZIALI DEI COLLI EUGANEI

Olio Essenziale di Alloro
L’Olio Essenziale di alloro ha la funzione di governare e ha note di “cuore”, viene utilizzato per le sue funzioni di battericida, digestivo e antinfiammatorio. E’ anche un valido alleato contro infezioni e micosi.

Olio Essenziale di Achillea Millefoglie
L’Olio Essenziale dell’Achillea Millefoglie è un’essenza con note di “cuore” con effetti antispasmodici e d’aiuto in caso di dolori mestruali. Ha funzioni cicatrizzanti e può essere usato sia contro l’affaticamento e la dismenorrea, sia come supporto a chi soffre di reumatismi ed emorroidi.

Olio Essenziale di Angelica
L’Olio Essenziale di Angelica è un olio estratto da una radice con effetti digestivi, antispasmodici e sedativi.
Può aiutare ad espettorare, e può essere di supporto a chi soffre di affaticamento, anemia, atonia, ansia ed insonnia.

Olio Essenziale di Betulla
L’Olio Essenziale di Betulla è un olio di base con effetti diuretici e depurativi.

Olio Essenziale di Camomilla
L’Olio Essenziale di Camomilla è un olio con note di cuore, antinfiammatorio, antispasmodico e sedativo. Di sollievo in caso di insonnia, cefalea e ansia, aiuta a combattere la sinusite e i sintomi delle allergie.

Olio Essenziale di Cipresso
L’Olio Essenziale di Cipresso è un olio di base, decongestionante per le vene e per il sistema linfatico. Può aiutare a riequilibrare la cute e il sebo presente sul cuoio capelluto, ma anche a contrastare gli inestesismi della cellulite. L’olio essenziale di cipresso è utile anche nei casi di asma e problemi respiratori.

Olio Essenziale di Finocchio
L’Olio Essenziale di Finocchio è un olio con note di cuore dalle proprietà espettoranti, estrogeniche e carminative.
Ricco in vitamine e sali minerali, aiuta a riequilibrare gli ormoni e favorisce la digestione, riducendo contemporaneamente la voglia di zucchero.
Aiuta a contrastare la ritenzione idrica, può essere un valido aiuto in caso di singhiozzo, coliche e nausea.

Olio Essenziale di Geranio
L’Olio Essenziale di Geranio è un olio con note di cuore che aiuta a combattere la colite nervosa e le micosi. Ha funzioni sedative e antispasmodiche.
Di sollievo in caso di prurito, è lenitivo e cicatrizzante.

Olio Essenziale di Ginepro
L’Olio Essenziale di Ginepro è un olio con note di cuore dalla funzione cicatrizzante e antisettica utile anche in caso di couperose.

Olio Essenziale di Lavanda
L’Olio Essenziale di Lavanda è un olio con note di cuore con effetti analgesici, antisettici, sedativi, diuretici e cardiotonici, molto utile in caso di morsi di insetti e per le micosi. Aiuta a combattere stati ansiosi e l’insonnia.

Olio Essenziale di Menta
L’Olio Essenziale di Menta è un olio con note di cuore dagli effetti lenitivi e rinfrescanti. Si può utilizzare in caso di gambe affaticate e sulle gengive ma può anche essere utile in casi di cefalea, depressione e agitazione. Fa passare la nausea, aiuta la concentrazione ed è anche utile per tenere lontani gli insetti.

Olio Essenziale di Origano
L’Olio Essenziale di Origano è un olio con note di base dai numerosi effetti benefici: antisettico, tonico, antimicotico, stimola l’appetito ed ha funzioni specifiche sul fegato.

Olio Essenziale di Rosmarino
L’Olio Essenziale di Rosmarino è un olio con note di base con effetti mucolitici e stimolante. Corrobora inoltre l’appetito ed è un rimedio per i postumi di bevute eccessive – ottimo da provare quindi in caso di visite alle varie cantine delle eccellenze dei colli euganei! Dà vigore alla pelle, aiuta la circolazione ed aiuta la concentrazione e la memoria.

Olio Essenziale di Salvia Sclarea
L’Olio Essenziale di Salvia Sclarea è un olio con note di cuore, adatto alle pelli mature per attenuare i segni del tempo.
Ha effetti calmanti e in olio da massaggio riduce i dolori mestruali.

AVVERTENZE
In virtù dell’indice terapeutico degli oli essenziali, ovvero il rapporto tra la dose terapeutica e quella tossica, è sempre opportuno confrontarsi con il medico curante prima di farne uso.

Commenta